Home Tabella categoria Prendo la Bicicletta e vado in Australia. Da Brescia a Melboune.
Prendo la Bicicletta e vado in Australia. Da Brescia a Melboune. PDF Stampa E-mail
Scritto da Santoni Maurizio   
Mercoledì 08 Giugno 2011 12:57

Da: "Ufficio Stampa Ediciclo" Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
A:
Cc:
Data: Wed, 08 Jun 2011 09:38:08 +0200
Oggetto: Storia di un gay in fuga - in bicicletta da Brescia all'Australia

Ediciclo Editore è lieta di segnalare l'uscita del libro

PRENDO LA BICI E VADO IN AUSTRALIA
da Brescia a Melbourne alla ricerca della felicità

di Francesco Gusmeri

<<Un viaggio che somiglia a una fuga. Da Brescia
all'Australia per scappare da una vita che gli
sfuggiva e dai suoitormenti di omosessuale. In cima all'Izoard
come nel deserto cinese del Taklimakan con un carico
emotivo pesante.>>
Matteo Scarabelli,
Sport Week

<<Se c’è un Diario della Bicicletta che merita
questo nome con le iniziali maiuscole
è quello di Francesco Gusmeri.>>
Paolo Garimberti, La Repubblica

<<Chi non ha sognato di partire per un
lungo viaggio intorno al mondo? Francesco
Gusmeri non fa eccezione. Solo che
lui è passato dal sogno all’azione>>.
Antonella Arcomano, Oggi


Cosa porta un ragazzo di trentasei anni a mollare tutto
per fare un viaggio “contro”? A partire in sella alla
propria bici dalla sonnolenta provincia lombarda alla volta
dell’Australia, meta temuta e amata?
Il viaggio di Gusmeri rappresenta una cesura netta tra il nostro
modo di vivere usuale (una casa, un lavoro, il solito tran tran)
e il piantare la tenda nel bush australiano o nelle steppe dell’Asia;
consiste in una rottura con il rassicurante ambiente familiare
per entrare nella solitudine del  viaggiatore in dialogo con se stesso;
racconta la ribellione contro l’appiattimento e l’omologazione sociale
e culturale del nostro Paese.
Dopo aver lavorato e risparmiato per cinque anni, l’autore di questo
viaggio ha dato sostanza e seguito a uno di quei sogni che perlopiù
rimangono nei nostri cassetti senza mai realizzarsi. Alla fine della linea
tracciata sulle carte geografiche dai copertoni della mountain bike di
Gusmeri forse non c’è la felicità tanto sognata, magari torna anzi la voglia
di tornare a casa. Il problema è che dopo qualche tempo, quando si è fatto
un viaggio del genere si avrà di nuovo voglia di scappare. “Quelli che viaggiano
finiscono per diventare un po’ spiantati” scrive l’autore.
L’incontro di Francesco con Giorgio Bettinelli, autore Feltrinelli di In Vespa
da Roma a Saigon, in Cina – scomparirà prematuramente solo pochi mesi dopo –
e tante altre persone che hanno fatto del viaggio la loro quotidianità ha
confermato la sua convinzione; non saranno le avversità atmosferiche,
le meschinità degli uomini, la fatica di prendere la strada ogni giorno
a far passare la voglia di partire a un viaggiatore.

isbn 978-88-6549-020-4
pagine 240
prezzo 16,50






Per ulteriori informazioni o per eventi con l'autore contattare i riferimenti in calce.

-- 

Lorenza Stroppa
______________________
Ufficio stampa 
Ediciclo Editore Srl
Via C. Beccaria 13/15
30026 Portogruaro (VE)
tel. +39 0421 74475
cell. + 39 347 4235780
www.ediciclo.it
www.ediciclo.it/blog