Home Leggi sulla ciclabilità Infortunio in itinere in bicicletta. non assicurato. denuncia.
Infortunio in itinere in bicicletta. non assicurato. denuncia. PDF Stampa E-mail

se parla del contenuto delle mail va bene: sui siti delle varie associazioni e durante gli eventi bisogna dare rilievo a questa problematica e portarla avanti presso i nostri organi di governo e le varie amministrazioni. Capisco che ora l'Italia ha tutt'altro tipo di problemi ma può darsi che qualcosa arrivi anche alle orecchie di qualche nostro rappresentante delle istituzioni che si vanta di usare la bicicletta....domanda sorge spontanea: se fosse successo a loro? 
buona giornata.

 

Da: info < Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. >
Inviato: Sabato 1 Giugno 2013 9:47
Oggetto: Re: infortunio in itinere in bicicletta

Inserisco nel sito la tua email?

>
> si grazie, vorrei che tutti fossero informati che la bicicletta e' considerata, alla stregua di tutti gli altri mezzi privati usati per recarsi a lavoro, mezzo "non necessitato". Quindi nessuna tutela per tutti coloro che vorrebbero fare questa scelta in nome dell'ambiente e dell'ecologia. Nel mio caso sono passata dal sentirmi una brava cittadina con tanto senso civico a una cittadina inadempiente e non rispettosa di normative di cui tra l'altro non ero a conoscenza, come penso il resto dei lavoratori.
> E adesso a Roma ci saranno anche i vigili in bicicletta: non e' buffo?
> Per favore diffondete anche in occasione di tutti gli eventi sia a Roma che nel resto d'Italia, anche se so tramite il sito della FAIB tante citta' hanno aderito alla mozione.
> P.s. Vorrei per quanto sia mantenere la privacy.
> Grazie di nuovo.
> ----------------------
> Il ven 31 mag 2013 15:26 CEST,s info ha scritto:
>
> >Vuoi che inoltri la tua alle associazioni dei ciclisti e inseriscio nel sito roma ciclabile la tua email.
> >
 
> > Non intendo fare denunce (nelsenso letterale del termine) ma vorrei venisse fatta una maggiore informazione e soprattutto basta ipocrite pubblicita' dirette e indirette inneggianti all'uso ecologico della bici anche per andare a lavoro! Alla prossima manifestazione di Bike to work today per favore vorrei che tutti i partecipanti sbandierassero un cartello: IO POSSO USARE LA BICI SOLO PER DILETTO E NON PER ANDARE A LAVORO DATO CHE NON SONO ASSICURATO!
> > Un'altra vergogna italiana, senza voler cadere nel solito qualunquismo.
> > Grazie dell'attenzione.
> > -----------------------------
> > Il gio 30 mag 2013 08:22 CEST,no info ha scritto:
> >
> > >Cara Rossella,
> > >purtroppo non puoi fare ricorso, se vuoi possiamo fare una denuncia alla stampa, all'amministrazione comunale appoggiando la tua denuncia.
> > >Maurizio Santoni
> > >
> > >A: " Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. " Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
> > >Cc:
> > >Data: Wed, 29 May 2013 08:08:13 -0700 (PDT)
> > >Oggetto: infortunio in itinere in bicicletta
> > >
> > >
> > > salve io sono una delle tante sfortunate persone che usando la bicicletta per il lavoro non ha avuto il riconoscimento dell'infortunio in itinere da parte dell'INAIL.
> > > Ho visto quanto è stato fatto dalle varie associazioni ma mi è sembrato di capire che niente di concreto è successo.
> > > Quello che mi fa maggiormente rabbia è che Roma Capitale ha patrocinato da qualche anno a questa parte una manifestazione che si chiama BIKE TO WORK DAY: mi domando ma i partecipanti lo sanno che andare in bici a lavoro è solo a loro rischio e pericolo?
> > > Ho fatto una ricerca su internet e tra sentenze di Cassazione e circolari INAIL, quello che salta agli occhi è che mentre tutti stimolano l'uso della bicicletta per andare a lavoro, dall'altra parte tutte le norme sono contro.
> > > Le chiedo: c'è qualcosa a cui mi posso appellare per fare ricorso?
> > > anticipatamente ringrazio.
>