Home Blog categoria LO STATO DEBOLE E' CONNIVENTE CON I SELVAGGI DELLA STRADA ?
LO STATO DEBOLE E' CONNIVENTE CON I SELVAGGI DELLA STRADA ? PDF Stampa E-mail
Scritto da Santoni Maurizio   
Martedì 26 Luglio 2022 07:24

LO STATO DEBOLE E' CONNIVENTE CON I SELVAGGI DELLA STRADA ?

Preg.to  SERGIO MATTARELLA

Presidente della Repubblica Italiana                                                                                                                                                                                                                Roma,25 Luglio 2022

Preg.to  ENRICO GIOVANNINI

Ministro delle Infrastrutture e Trasporti          

                                                                                                                                                                LETTERA   APERTA

                                                                                                                                                                      

Il 22 Luglio 2022,Matilde Masini(Foto 1),ottima running del GS Bancari Romani, è stata investita ed uccisa vicino Terracina mentre si allenava seguita dal marito in bicicletta,anche lui sfiorato dall’auto investitrice .Sempre dopo si è saputo che la donna alla guida era drogata,sempre dopo si è venuto a sapere che l’autista di un bus a Cinisello Balsamo chattava da mezz’ora in un sito porno mentre investiva una povera signora,sempre dopo si è appreso che l’automobilista investitore del ciclista a Ciampino il 17 luglio 2022,era super alcolizzato(Foto 2).Forse,sempre dopo si verra’ a sapere che quel signore di 82 anni che a Grosseto il 14 luglio 2022 ha ucciso 3 ciclisti e tanti feriti(Foto 3),non avrebbe dovuto guidare per le sue problematiche cardiocircolatorie.Sempre dopo si verra’ a sapere che quel grave incidente era dovuto aIla deconcentrazione del guidatore per attivare l’aria condizionata sullo schermo display(Foto 4).Quando la causa viene inserita nelle “circostanze imprecisate” deve far tremare perche’ nasconde problematiche insormontabili che si andranno a capire sempre dopo il fatto drammatico.Di fronte a questo flagello stradale lo stato è impotente,lo siamo un po’ tutti !!Diciamolo chiaramente,Sign. Presidente della Repubblica,Sign.Ministro delle Infrastrutture,i ciclisti ed i pedoni,FUORI dei CENTRI URBANI,nelle strade piu’ pericolose,sono in balia di ogni mezzo piu’ veloce e pesante.La strada italiana non è di tutti,è dei motorizzati.Per i ciclisti solo contentini malmessi.In Olanda,in Germania,nei Paesi nordici,il ciclista ha sempre diritto al suo spazio anche se la strada è stretta 7 metri(Foto 5).

La Federazione Ciclistica Italiana del Lazio,nella  sua ottica propositiva chiede quanto segue:

1 Intensificare la costruzione di ciclovie separate dalla viabilita’ ordinaria(Foto 6).Gli spezzoni di PC,per giunta mal tenuti come quello lungo la Tenuta di Castel Porziano,sono inservibili(Foto 7).Una buona idea è quella di collocare la P C sopra le pericolose cunette laterali bonificate(Foto 8).

2 Inserire nel Piano della Sicurezza Stradale le Corsie ciclabili disegnate sulla carreggiata con la banda rumorosa(Foto 9-10),quando non è possibile la ciclovia separata per la ristrettezza della carreggiata.Molto usata nei Paesi del Nord Europa perche’ ,quando non è presente il ciclista, puo’ essere invasa dagli altri mezzi(Foto 11).

3 Diffondere sui media o nei mezzi di trasporto pubblico le Campagne di Pubblicita’ Progresso per il rispetto dei ciclisti sulle strade(Foto 12).

4 Per quanto numerosi, i controlli delle forze dell’ordine sono insufficienti a limitare gli incidenti stradali.Sono come gli autovelox segnalati.Superato quel luogo si torna a correre.Perche’ tanta connivenza con chi mette a rischio la vita degli altri?In Svizzera,gli autovelox sono nascosti in mezzo ai cassonetti.Il 60% dei multati sono italiani(Foto 13)

5 E’ giunto il momento di usare con piu’ frequenza gli strumenti elettronici per controllare le strade fuori le citta’.Scout Speed o Trucam(Foto 14-15),sono solo qualche nome per frenare l’alta velocita’ e l’uso improprio del cellulare.Rendiamo obbligatorio nell’interno della vettura l’alcolok.

6 Inaspriamo le sanzioni per chi è trovato con il cellulare alla guida,chi supera i limiti di velocita’,chi usa droghe o esagera con l’alcol.

7 I parenti delle vittime sanno benissimo quanto sia limitata ed ingiusta la condanna per l’Omicidio Stradale.5 Dicembre 2010,Chafik Elketani,senza patente e sotto l’effetto di stupefacenti,uccise 8 cicloturisti presso Lamezia Terme(Foto 16).Ha avuto la condanna di 8 anni,scontati 5.Il 10 Settembre 2021,lo stesso Elketani,è stato protagonista di un nuovo incidente mortale.Perche’,se la stessa persona avesse ucciso 8 persone con la pistola prendeva l’ergastolo,mentre alla guida drogato solo 8,ridotto poi a 5?Riteniamo che in questi casi,piu’ dell’omicidio stradale aggravato,si entri nell’Omicidio Preterintenzionale con le sanzioni che vanno dai 10 ai 18 anni.L’Art.43 del C.P. comma 2 precisa che il delitto è Preterintenzionale(oltre l’intenzione)quando dall’azione deriva un evento dannoso o pericoloso piu’ grave di quello voluto dall’agente.

8 Nell’acquisizione e nel rinnovo della Patente di guida dev’essere responsabilizzato il medico di famiglia che dovrebbe conoscere alla perfezione lo stato di salute del richiedente.Altro che autocertificazione(Foto 17)!

Prevedere un problema non lo aiutera’ a risolverlo ma certamente aiuta a trovare alcune soluzioni e quindi, limitarne i danni!Restando in attesa di azioni concrete,inviamo distinti saluti.

  1. Di Pretoro

Federazione Ciclistica Italiana Lazio

Responsabile Piste Ciclabili e Sicurezza

All. n.17