TANTE PAROLE, FATTI NIENTE. DAL COMUNE DI ROMA SULLA CICLABILITA' Stampa
Memoria inviata da Marco Contadini dell'incontro del 12 gennaio. PDF Stampa E-mail Modifica

Cari tutti,

segue breve memoria dell'incontro del 12 gennaio u.s.

Erano presenti:

*        MARCO BENEDETTI (Assessorato alla Tutela Ambientale
del Verde e Promozione dello Sport)

*        MARCO CONTADINI, ILARIA  GHERARDELLI, GIULIANO
PICCOTTI, GIUSEPPE STORCI (Struttura Coordinamento Sviluppo
Ciclabilità Urbana)

*        MICHELANGELO ALIMENTI,  MARCO GIMIGNANI,  STEFANO
CASINI (Coordinamento Di traffico si Muore)

*        ROBERTO PALLOTTINI, CLAUDIA TIFI,  GIANFRANCO DI
PRETORO (Coordinamento Roma Ciclabile)

*        FRANCESCO CALDERINI (associazione Cycom)

*        FAUSTO BONAFACCIA (associazione Bici Roma)

*        GUIDO SCIMIA (cooperativa Blow up)

*        CHIARA SOZZI (Ciclofficina Gazometro)

Erano inoltre presenti alcuni uditori (LUIGI D'OTTAVIO,
ANDREA BANCALE, CARMINE DEL SORBO, MARCO PIERFRANCESCHI,
PAOLO BELLINO).

Riferendosi all'incontro precedente del 10 dicembre u.s.
ed
alla relativa memoria dell'11 dicembre, sono stati
affrontati 4 argomenti e le richieste dei presenti sono
state:

1.    approvazione in giunta il Piano Quadro della
ciclabilità in tempi brevi per poter successivamente
avviare
la fase di ascolto, partecipazione e lavoro propedeutica
all'approvazione in consiglio; 2.    modifica al
regolamento
edilizio per parcheggio biciclette all'interno dei cortili
condominiali. 3.    adeguamento del regolamento
"condizioni
e tariffe per il trasporto viaggiatori e bagagli"  venga
adeguato entro il 15/03/2010 per prevedere che le biciclette
pieghevoli vengano inserite tra gli oggetti in deroga
trasportabili gratuitamente sui servizi pubblici, al pari di
passeggini, strumenti musicali, canne da pesca;
4.    estensione temporale del trasporto biciclette a bordo
su metropolitane e ferrovie concesse apportando un cambio di
natura "culturale" e cioè identificando invece che gli
orari
di concessione del trasporto di bici a bordo, piuttosto gli
orari di divieto.

Riguardo alle suddette attività i rappresentanti
dell'A.C.
hanno evidenziato che il Piano Quadro della Ciclabilità
è in
fase di condivisione con gli altri soggetti  istituzionali
maggiormente coinvolti (Settore Mobilità e Agenzia della
Mobilità) e che si prevede di portarlo in adozione in
Giunta
entro il primo trimestre 2010.

La proposta di deliberazione per  la modifica al regolamento
edilizio per parcheggio biciclette all'interno dei cortili
condominiali è già stata predisposta e firmata da parte
del
Direttore e Assessore all'Ambiente e che verrà
sollecitata
la sottoscrizione da parte del direttore e Assessore
all'urbanistica.

Per quanto riguarda l'adeguamento del regolamento
"condizioni e tariffe per il trasporto viaggiatori e
bagagli" per il trasporto di biciclette pieghevoli a bordo
dei mezzi pubblici, si è evidenziato che  tutte le grandi
metropoli europee prevedono tale opzione e che tale
opportunità è ritenuta importante per la diffusione
dell'uso
della bicicletta in città.

In merito all'estensione degli orari di trasporto di
biciclette a bordo di metro e ferrovie concesse, pur
ricordando che l'ora di punta a Roma è molto attenuata e
l'andamento dei carichi sui mezzi pubblici vede un periodo
molto esteso, si è concordato sulla possibilità di
estendere
tali orari.

Ambedue le azione sopra riportate sono riportate nel Piano
quadro.

Al fine di accelerare  l'attuazione degli interventi, si
è
concordato di non attendere l'iter di adozione e
approvazione del piano ma sottoporre in tempi rapidi agli
uffici competenti le richieste in questione.

Durante l'incontro è' inoltre stata messa in evidenza
l'utilità che potrebbero avere le seguenti azioni:

*        programmazione di acquisto, in futuro, di mezzi
pubblici già attrezzati per  il trasporto di biciclette;

*        segnalazione al corpo della polizia Municipale di
maggior controllo e repressione dei veicoli in sosta sulla
sede delle piste ciclabili che ne interrompono la
continuità
;

*        accesso ai mezzi pubblici di superficie in orari
notturni per situazioni di emergenza (guasti meccanici alla
bicicletta o condizioni meteorologiche avverse);

*        transito delle biciclette nelle corsie
preferenziali.

Riguardo le prime due azioni  si intende segnalare
rispettivamente agli uffici del Dipartimento alla Mobilità
e
al corpo della Polizia Municipale, l'opportunità di
programmare l'acquisto di veicoli attrezzati per  il
trasporto di biciclette e la necessità di controllare e
sanzionare e rimuovere i veicoli in sosta illegale che
interrompono la continuità delle piste ciclabili.

In merito invece agli ultimi due punti è stato chiesto
alle
associazioni di lavorare per la definizione di una proposta
tecnica di intervento sul tema del "Accesso ai mezzi
pubblici di superficie in orari notturni per situazioni di
emergenza" e di approfondire il confronto tra le diverse
posizioni dei partecipanti sul tema del transito di
biciclette in corsie preferenziali per verificare, durante
il prossimo incontro, la possibilità di addivenire ad una
ipotesi condivisa da sottoporre agli uffici della
mobilità.

In chiusura dell'incontro ho pregato tutti i soggetti
presenti di avviare una riflessione ed un dibattito interno
alle associazioni sulla possibilità di incrementare (ove
le
condizioni di deflusso veicolare non lo rendano proibitivo:
strade di scorrimento ed interquartiere) percorsi ciclabili
tracciati con segnaletica orizzontale e verticale, senza
delimitatori fisici. Ritengo che tale tipologia di pista -
estremamente più economica - rispetto alle piste con
cordolo
e parapedonale, permetterebbe una forte estensione della
rete ciclabile (altrimenti molto più ridotta a pari
risorse
finanziarie) garantendo:

*        maggior diffusione e sensibilizzazione sulla
possibilità d'uso della bicicletta,

*        protezione giuridica dei ciclisti in caso di
incidente

Il prossimo incontro è fissato per il 02 febbraio alle ore
18.00 presso l'Assessorato.

L'ordine del giorno è:

*        Breve descrizione degli interventi in corso e
tempistiche previste;

*        Stato di avanzamento degli iter connessi alle
richieste avanzate nella riunione del 12/01

*        Eventuali approfondimenti delle questioni legate
all'accesso ai mezzi pubblici di superficie in orari
notturni per situazioni di emergenza, al transito delle
biciclette nelle corsie preferenziali, tipologia di piste
senza protezioni fisiche

*        Presentazione e discussione di altre proposte

Cordiali saluti

Marco Contadini

p.s.

Il verbale è stato inviato a i referenti, vi prego di
trasmetterlo anche ai presenti non in indirizzo.

Continuo a pensare che un numero inferiore di persone
permetterebbe un più snello ed efficace confronto sui temi
trattati, vi prego quindi di fare uno sforzo per passare dai
17 presenti ad una decina massimo, ed anche noi del gruppo
di coordinamento scenderemo da 4 a 2 unità.

Ringrazio tutti i presenti per la partecipazione e ci
vediamo il 2 febbraio

____________________________________________________________
________________

Ing. Marco Contadini
Coordinatore Sviluppo Ciclabilità Urbana / Referente
Mobilità Sostenibile - Coordinator of Urban Cycling
Development and Sustainable Mobility

Comune di Roma Politiche Ambientali  - City of Rome
Environmental Policies

00183 Roma - P.le di Porta Metronia, 2
Tel.: (+39) 06-671071239 (+39) 06-671071239 (+39) 348-1541190 highlighting (+39) 06-67109535 GRATIS