IL CONTRATTO DI FIUME SUL TEVERE A ROMA. Stampa
Scritto da Santoni Maurizio   
Martedì 28 Gennaio 2020 14:08


image001.png@01D52211.5C09C430" src="https://webmail.aruba.it/cgi-bin/webmail?Act_View=1&ID=IeBAIDxg2aNHLMyWMmBAKJBjZpiIGjhYoYLnS4laJGjQZobJChow-&R_Folder=SU5CT1g=&msgID=11685&Body=2">Risultati immagini per terzo paradiso pistoletto

 

Il Contratto di Fiume “Tevere a Roma”, come tutti i Contratti di Fiume, è un mezzo e non un fine. Non è un’Organizzazione (con un Legale Rappresentante), ma un accordo volontario, e quindi non può aderire a campagne, progetti, etc (semmai possono aderirvi i singoli Contraenti).

Ma la “rete” del Contratto di Fiume “Tevere a Roma” (promosso – fra gli altri – da Associazione Amici del Tevere e Consorzio Tiberina) si è impigliata e intrecciata in un’altra “rete” legata a un progetto partecipativo, quella del Rebirth Forum promosso da Fondazione Pistoletto Onlus - Cittadellarte, che fa propri i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile della Agenda 2030 ONU anche attraverso il contributo dell’arte e della creatività in genere.

Un bell’impigliarsi, con uno sfilacciarsi di maglie che ha immediatamente creato legami con altre realtà.

Avviato il 27.1.2020 nell'Istituto Comprensivo "Dionigio Romeo Chiodi" di Roma il progetto di scelta del bozzetto per l’installazione di "Terzo Paradiso" che Michelangelo Pistoletto proporrà sulla banchina del Tevere a Roma fra primavera ed estate del 2020, nell'area della manifestazione "Vivi Tevere Roma", come da http://www.unpontesultevere.com/index.php/news/316-michelangelo-pistoletto-sul-tevere-a-roma: primi incontri con gli allievi delle Seconde e Terze Medie, e subito grande coinvolgimento dei ragazzi.

“Vivi Tevere Roma” si connoterà come forum interdisciplinare aperto ad arte e creatività in genere, cultura, politiche dei beni comuni e del terzo settore, salute, sport, tecnologie smart, turismo, il tutto in ottica di sostenibilità ambientale e rigenerazione urbana, con la finalità di condividere e discutere messaggi universali da una città globale come Roma, da una piccola area fluviale al centro del suo sito UNESCO: “Micro Macro” potrebbe essere un modo significativo per identificare con una sigla quanto si focalizzerà sulla banchina del Tevere fra Primavera ed Estate 2020.

Decisiva, per l’appunto, l’interazione progettuale – tutto l’anno – con il "Rebirth Forum", inaugurato il 13.1.2020 alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma, da questa ospitato dopo l'intensa esperienza del 2019 al Museo Macro di Roma (Macro Asilo). Prossimo appuntamento lunedì 10.2.2020. Info e mail per le adesioni all’interno del link su indicato.