Home
Eventi


Festa dell'albero 2018-2019 di LEGAMBIENTE PDF Stampa E-mail

Festa dell'albero 2018-2019

 

Edizione 2018-2019

Torna anche quest’anno la Festa dell’Albero per promuovere l’importanza del verde per contrastare le emissioni di CO2, l’inquinamento dell’aria, prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità. Quest’anno però vogliamo dedicare la Festa dell'Albero in particolare a Le radici dell'accoglienza per porre l’attenzione sull'importanza della scuola come luogo di condivisione, partecipazione, coesistenza e valorizzazione di diverse culture.

Rinnoviamo, quindi, a tutte le scuole d’Italia, l'invito a mettere a dimora nuovi alberi: un gesto simbolico che diventa occasione per restituire alla comunità spazi belli e accoglienti, ma anche per dedicare la giornata di piantumazione alla costruzione dell'Albero dei valori, per permettere ai ragazzi di esprimere i valori che ritengono debbano essere alle radici dello stare insieme nel rispetto di tutti.

A supporto dell'organizzazione della giornata le scuole che aderiscono alla Festa dell'Albero ricevono il Diario dell'Albero, una scheda attività, l'attestato di partecipazione e dei bigliettini personalizzabili da appendere all'Albero dei valori.

Sarà proprio L'albero dei valori il protagonista del concorso fotografico dedicato alle classi e alle scuole che parteciperanno alla Festa dell’Albero

Regolamento della Festa dell'albero

Quest’anno le scuole e le classi che aderiscono usufruiranno dell’assicurazione creata appositamente per la campagna. L’assicurazione (la cui documentazione è disponibile in fondo alla pagina) darà la copertura per responsabilità civile e per infortuni a tutti coloro che entrano a scuola in qualità di volontari (genitori, nonni ecc.), sottoscrivendo una dichiarazione (ALLEGATO 1 - MODULO DICHIARAZIONE PER IL VOLONTARIO o ALLEGATO 1 BIS - MODULO DICHIARAZIONE PER IL VOLONTARIO MINORE).
Il Dirigente Scolastico avrà l’obbligo di far sottoscrivere e di raccogliere tutte le dichiarazioni dei volontari che parteciperanno alla giornata e dovrà custodirle per Legambiente Onlus fino al 31 dicembre 2019, pena la non copertura assicurativa del volontario

Contestualmente all'adesione dovrà essere caricata la dichiarazione del Dirigente Scolastico (
ALLEGATO 2 - MODULO DICHIARAZIONE DIRIGENTE), dove lo stesso si impegna a raccogliere e conservare i moduli di dichiarazione dei volontari, quindi va specificata nella sezione note del modulo di adesione la/e data/e in cui si svolgerà l'iniziativa.

 

Come aderire alla Festa dell'albero

 

- Adesione classi a Festa dell'albero

Le classi che scelgono l'adesione alla sola campagna, con il versamento del contributo di 10 euro a classe ricevono: la polizza assicurativa per i volontari ei materiali online utili per lo svolgimento della campagna: il Diario dell'albero, una scheda attività, l'attestato di partecipazione, i bigliettini personalizzabili 

--> Aderisci a Festa dell'albero
 

- Adesione scuole a Festa dell'albero

Le scuole che scelgono questa modalità di adesione, con il versamento di un contributo di 100 euro per l'intero plesso scolastico (80 euro per le adesioni entro il 21 dicembre 2018) ricevono: la polizza assicurativa per i volontari, i materiali online utili per lo svolgimento della campagna, fra cui il Diario dell'albero,una scheda attività, l'attestato di partecipazione, i bigliettini personalizzabili, il materiale previsto per Scuole sostenibili (bandiera, poster, Manuale didattico e schede di rilevamento Volontari per Natura, Manuale didattico Educare all'Economia Circolare, abbonamento a Nuova ecologia o JEY)

--> Aderisci a Scuola sostenibile

 

IMPORTANTE

Per aderire alla campagna Festa dell'Albero occorre caricare, al momento dell'adesione l'Allegato 2 - dichiarazione del dirigente scolastico

La partecipazione alla campagna e la copertura assicurativa è vincolata al versamento del contributo previsto per l’adesione a Legambiente con una di queste formule: Festa dell'alberoScuola sostenibile

 

FAQ

Legambiente fornirà piante e semi?

Legambiente non fornirà piante o semi ma è possibile contattare i Circoli di Legambiente per collaborare alla realizzazione della Festa dell’Albero.

A chi ci si può rivolgere per avere piante o semi e attrezzature per la piantumazione?

Si consiglia di chiedere il supporto dell’Amministrazione e dei vivai locali.

Possiamo aderire lo stesso a Festa dell'albero anche se non siamo interessati alla polizza assicurativa proposta?

Quest'anno l'adesione a Festa dell'albero include automaticamente nel contributo da versare anche la polizza assicurativa rivolta a terzi, cioè a tutti quei volontari che parteciperanno alla campagna e che presenteranno autodichiarazione (vedi regolamento)

La polizza assicurativa copre minori volontari?

Assolutamente si. L'importante è che il modulo destinato ai volontari sia firmato da entrambi i genitori e consegnato al dirigente scolastico.

Vogliamo aderire anche a Nontiscordardimè, cosa dobbiamo fare?

Se una scuola aderisce a Scuola sostenibile e vuole partecipare anche a Nontiscordardimè dovrà solo inviare l'allegato 2 che trova nella pagina dedicata alla campagna a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  indicando le date in cui svolgerà l'iniziativa

La Festa dell'Albero deve essere realizzata necessariamente il 21 novembre?

Le scuole possono decidere di anticipare o posticipare secondo le proprie esigenze la giornata di cittadinanza attiva, basta considerare che la copertura assicurativa andrà dal 1 settembre 2018 al 31 agosto 2019. E' necessario tuttavia specificare nel modulo di adesione, nella sezione NOTE, la/e data/e in cui si intende organizzare l'iniziativa

Vogliamo aderire anche a Nontiscordardimé, cosa dobbiamo fare?

Se una scuola aderisce a Scuola Sostenibile (100€ a plesso scolastico, 80€ per adesioni entro il 21 dicembre) e vuole partecipare sia a Festa dell'albero che a Nontiscordardimé dovrà inviare l'allegato 2 e barrare nel modulo entrambe le iniziative. Se si è effettuata l'adesione a Festa dell'Albero per le singole classi, al costo di 10€ a classe, si deve effettuare l'adesione a Nontiscoradardimé ed effettuare il versamento di 10€ per ogni classe coinvolta.

 

File: 

allegato_1-consenso_e_utilizzo_dati.doc

allegato_1bis-consenso_e_utilizzo_minore_0.doc

statuto_legambiente_2015.pdf

condizioni_polizza_rc.pdf

condizionipolizzainfortuni_0.pdf

polizza_infortuni_0.pdf

polizza_rc_0.pdf

P

 
magnalonga cerca volontari. PDF Stampa E-mail
 
NEWSLETTER TAVOLA ROTONDA #9/2018
   


(newsletter piena di disegnini)

 

???? ???? ???? ???? ???? ????  ???? Ciao a tutte e tutti! ????In vista della Magnalonga 2019 ci piacerebbe coinvolgere attivamente nuovi volontari che desiderano spendersi nell’organizzazione dell’iniziativa che, il prossimo anno, festeggerà l’undicesima edizione!Infatti, come vi abbiamo anticipato alla fine dell’ultima edizione, per quest’anno cerchiamo una maggiore partecipazione organizzativa e logistica anche tra di voi.Volete conoscere la realtà che si nasconde dietro quella giornata di fine maggio? Vi piacerebbe partecipare attivamente per metterci lo zampino e anche qualcosa di vostro? Avete voglia di proporre cambiamenti, introdurre temi, in un'atmosfera amichevole e in cui nelle riunioni il “magnà e beve” (per non smentirci) non manca mai?Se la risposta è sì e volete conoscere il dietro le quinte l’evento e passare un po’ del vostro tempo all'interno dall'associazione Tavola Rotonda e del circolo Legambiente Mondi Possibili, fatevi avanti!Le attività previste spaziano da quelle più creative a quelle tecniche ma in ogni caso chiunque potrà partecipare offrendo il contributo che può e vuole dare.  Lavoreremo insieme alla costruzione del percorso e delle tappe di degustazione, ideeremo il menu gastronomico e culturale dell’iniziativa e cercheremo partner che sostengano e animino la manifestazione con noi.Se vi abbiamo incuriositi e non vedete l’ora di cominciare, venite alla prima riunione allargata di coordinamento che si terrà martedì 30 ottobre dalle 18:30 nella nostra sede di via Nizza 72 (zona Piazza Fiume)! Ma prima contattateci, presentandovi brevemente e raccontandoci in cosa siete bravi, a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .Abbiamo scritto tutto! Scaldate pedali e meningi, stiamo partendo!???? ???? ???? ???? ???? ????______________________________________________________________________???????? LA SCIENZA COATTA torna Dar Ciriola con il Pe Dilla Tutta Live Show????????
????????????????L'ANIMA DE LI MEJO SCIENZIATI NOSTRI ????????????????
???? Quanno? Sabato 27 ottobre
???? A che ora se beccamo? Ore 21:00
???? Indove? Dar Ciriola, Via Pausania 2 (zona Pigneto)????INGRESSO LIBERO, AGGRATISE ????Dar Ciriola, in collaborazione con Le Civico, ospiterà p'aa terza vòrta La Scienza Coatta col Pe dilla tutta live show: un format arricchito de un botto de novità co' aneddoti comici, biografie de scienziati coatti e racconti in romanesco accompagnati da immagini ironiche e dissacranti, er tutto interpretato grazie all'aiuto, alla voce, alla coattanza de Roberta Miracapillo affiancata dalle new entry coatte Martina Cardillo, Marco Carlotti e Pippo Ricciardi.Prima durante e dopo l'evento se compra er libro nostro o er merciandaisi associativo, se prova er menu rinnovato der Ciriola, se beve, se chiacchiera e ce se taja.Viècce e dillo all'amici!Daje

 
FIRMA CONTRO LA PLASTICA, PETIZIONE ALL'EUROPA. PDF Stampa E-mail

Ciao mautizio,

il Parlamento europeo sta per votare una nuova normativa per limitare l'uso di materie plastiche monouso, ma se gli eurodeputati non colmeranno i vuoti legislativi che restano in questa normativa, le aziende che inquinano smaltendo in modo scorretto la plastica potrebbero passarla liscia.

I membri della Commissione per l'Ambiente del Parlamento europeo hanno appena approvato una definizione di "plastica monouso" che consjavascript:;ente a chi inquina di commercializzare prodotti plastici inquinanti usa e getta come "riutilizzabili". [1] Ad esempio, le aziende potrebbero mettere in commercio una bottiglia d'acqua in plastica o un contenitore per il cibo da asporto come riutilizzabile, anche se non prevedono che venga riciclato.

Se da un lato alcune delle modifiche apportate alla legislazione dalla Commissione ambiente sono positive, questo nuovo vuoto legislativo potrebbe inficiare seriamente la normativa. Gli eurodeputati favorevoli alla plastica possono cercare di indebolire ulteriormente le regole e di allargarne le maglie per consentire alle multinazionali di non spendere un soldo per rimediare allo spreco dei rifiuti di plastica. Potrebbero anche cercare di rendere la definizione di "plastica monouso" ancora più restrittiva, consentendo in tal modo alle società inquinanti di sfuggire completamente alla nuova legge.

I deputati europei possono ancora proporre modifiche prima della votazione della prossima settimana per assicurarsi che il Parlamento riempia questo vuoto, ma il tempo stringe! Se riusciremo a dimostrare che i cittadini europei sono favorevoli a norme più rigide, potremmo far correggere queste scappatoie legali e difendere la proposta legislativa dagli attacchi dei parlamentari favorevoli alla plastica.

Chiedi al Parlamento europeo di correggere la direttiva sulla plastica!

Tutti gli eurodeputati sanno che le elezioni europee sono dietro l'angolo e che i loro elettori ne osservano l'operato. Se ognuno di noi si rivolge personalmente ai propri deputati eletti, questi si troveranno di fronte a una rivolta contro la plastica che nasce direttamente dai loro elettori!

Insieme, possiamo convincere l'Ue ad adottare le misure di cui abbiamo così disperatamente bisogno contro i rifiuti di plastica e per rendere il mondo più accessibile. Le persone con disabilità legate o meno alla mobilità devono usare le cannucce di plastica, che hanno qualità di flessibilità e resistenza alla temperatura. Pur dovendone tenere conto, gli europarlamentari non possono sfruttarli come scusa per difendere le società che inquinano.

Firma ora per riempire il vuoto normativo della direttiva sulle materie plastiche!

La nostra campagna dello scorso anno è stata fondamentale per far decollare la direttiva sulle materie plastiche monouso. Dopo che più di 750.000 tra di noi hanno chiesto all'Ue di intervenire sulle materie plastiche, la nostra comunità ha raccolto fondi per portare il nostro messaggio ancora più lontano. Abbiamo coperto Bruxelles di cartelloni con immagini di grande impatto sullo stato dei nostri oceani e della fauna selvatica invasi dai rifiuti di plastica, e nel giro di pochissimo la Commissione ha proposto nuove ambiziose regole.

Adesso è finalmente giunto il momento del voto della proposta da parte del Parlamento europeo. Permetteranno a una proposta lacunosa e farraginosa di diventare legge, o proteggeranno il nostro ambiente con una legge forte che impone responsabilità alle società che inquinano? Aiutiamoli a decidere: fai sapere ai tuoi candidati, a coloro che voti, che hai profondamente a  cuore la questione dell'inquinamento di plastica.
 

Grazie per tutto quello che fai,

Virginia, Mika, Jörg e tutta la squadra di WeMove.EU
 

PS: L'Europa è il secondo produttore di plastica al mondo e il nostro, già vasto, uso di prodotti in plastica aumenta sempre più. [2] Ogni anno almeno 8 milioni di tonnellate di plastica finiscono negli oceani: l'equivalente di un camion di rifiuti ogni minuto! [3] Firma ora per dire al Parlamento europeo di fermare questa situazione.

Riferimenti
[1] https://eeb.org/plastic-producers-could-market-single-use-items-as-reusable-to-dodge-eu-ban/
[2] https://www.plasticseurope.org/en/newsroom/press-releases/european-plastics-industry-continues-its-stable-trend-continuation-its-recovery
[3] https://www.weforum.org/agenda/2016/10/every-minute-one-garbage-truck-of-plastic-is-dumped-into-our-oceans/

 

 
STOP ALLE TRIVELLAZIONI FERMIAMO IL BUSINESS DEL PETROLIO.FIRMATE LA PETIZIONE PDF Stampa E-mail

 

soci
Stop alle trivellazioni: fermiamo il business del petrolio!
 
 
 
Dal 3 al 14 dicembre a Katowice, in Polonia, si svolgerà la 24esima Conferenza delle Parti, in cui tutti gli Stati si riuniranno per decidere come raggiungere gli obiettivi climatici al 2050. Saranno diversi gli appuntamenti che ci accompagneranno alla COP24 in cui vogliamo ricordare al Ministro Di Maio non solo le promesse fatte in campagna elettorale, ma anche l'importanza di scelte politiche come questa. Scelte che saranno in grado di indirizzare le risorse verso la costruzione di un FUTURO 100% RINNOVABILE. Due in particolare gli obiettivi della campagna NO OIL di Legambiente: da una parte lo stop immediato a tutti i sussidi che lo Stato Italiano versa, direttamente e indirettamente alle fonti fossili, dall'altra il cambio di strategia di aziende statali come ENI, che in tutto il mondo investe ancora decina di milioni di euro per la ricerca e l'estrazione di carburanti inquinanti, invece che investire in un sistema energetico in grado di guardare al futuro e alle emergenze climatiche. 
 
Non restare a guardare, il petrolio sta uccidendo il clima!
Aiutaci a raggiungere 50.000 firme
 
FIRMA L'APPELLO
 
 
GARBATELLA TRA LE MANI Un tour nel quartiere-giardino tra sostenibilità, cultura e socialità PDF Stampa E-mail

GARBATELLA TRA LE MANI Un tour nel quartiere-giardino tra sostenibilità, cultura e socialità
 
 
 
Domenica 21 ottobre ore 9.30 fermata Metro B Garbatella
 
La Garbatella è un'area popolare di Roma con una grande storia. Appena compiuti i 98 anni, il quartiere si prepara ad affrontare un nuovo ciclo di vita affermandosi come luogo attivo di incontro, con un occhio di riguardo all'ambiente e alla sostenibilità. Siamo dunque lieti di invitarvi a una passeggiata storico-culturale per scoprirne insieme le vicende e i protagonisti di ieri e di oggi, riservando una maggiore attenzione ai visitatori con disabilità visiva e proponendo nel percorso esperienze tattili e plurisensoriali.
 
Dopo la visita guidata introduttiva al quartiere, proseguiremo in direzione della nuova area verde del Municipio VIII. Nel Parco e negli Orti Urbani della Garbatella saremo infatti a contatto con una sorprendente biodiversità: grazie al progetto Garbatella tra le Mani parleremo di piante rare e comuni, toccando e odorando frutti e alberi, scopriremo cosa è un giardino zen e come lavorano le api in un contesto urbano. Per chi lo desidera, si potrà conoscere la realtà dell'orto sospeso, progettato specificatamente per gli aspiranti ortisti con disabilità sensoriale e motoria.  Per questa attività, si consiglia di munirsi di applicazione smart phone per la lettura dei Codici QR al fine di accedere alle informazioni multimediali presenti nel Parco.
 
Tra i vari interlocutori, sarà presente il collettivo di artiste non vedenti Mano Sapiens che presenterà alcune opere in terracotta, apprezzabili anche al tatto, come modelli per una scultura da ammirare un giorno nel Parco della Garbatella. 
 
Per concludere, saremo felici di dare spazio al gruppo di Cultura Accessibile per ricordare insieme Giampiero Cassio, un amico del quartiere Garbatella, ma anche per riflettere sul tema
dell'accessibilità e della sicurezza nel territorio. Interverranno inoltre alcuni rappresentanti dell'VIII Municipio, dell'Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti e del Movimento Apostolico Ciechi.
 
Al termine dell'evento sarà servito un piccolo aperitivo nell'area pic-nic, luogo ideale per radunarsi attorno a una tavola rotonda, fisica e virtuale, per rispondere a varie domande e per decidere insieme sul futuro dell'accessibilità a Roma.
 
Per chi lo desidera, saranno aperte le iscrizioni all'associazione culturale Radici per l'anno 20182019. Sarà inoltre gradito un contributo libero per la manutenzione del Parco Garbatella

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 228