Home Blog categoria
Esempio di aspetto di una categoria blog (Categoria FAQ/Generale)
Trenat0anno dopo la caduta del Muro di Berlino, la Bici messaggera di Pace. PDF Stampa E-mail
Scritto da Santoni Maurizio   
Domenica 17 Novembre 2019 14:38
 
 
 
 
L’eredità più concreta che lasciano i resti del Muro di Berlino è la pista ciclabile costruita lungo il suo percorso tra il 2002 e il 2006: si tratta di 160 chilometri che attraversano la capitale tedesca,
 
 
 
 
 
L’alta valenza turistica dell’iniziativa ha convinto ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo a concedere il patrocinio alla prima edizione della Fiera del Cicloturismo che si terrà il 28 e 29 marzo BASE Milano. 
 
 
 
 

Bikeitalia Talks: Valentina Di Capua di Canyon

Il nuovo podcast di Bikeitalia.it: ospite della sesta puntata è Valentina Di Capua, alla guida di Canyon Italia, l’azienda leader nella distribuzione e vendita online di biciclette.
 
 

Masterclass in meccanica ciclistica

dal 2 al 12 Dicembre - Monza
Sette giorni di formazione completa per aprire la tua officina 
Scopri di più

Salute

 
 
 
 
Lo strumento ideale per invertire la china decadente che la nostra società ha imboccato lo conosciamo, tutti quanti lo sappiamo utilizzare ed è facilmente reperibile. Lo strumento per cambiare l’Italia è la bicicletta.
 
 
 
 
 
L’allenamento della forza è una delle componenti principali per il ciclista. Allenarsi a secco permette di ottenere incrementi di potenza espressa in bici ma soprattutto di diventare più resistenti agli infortuni dovuti dalla ripetitività del gesto della pedalata.
 
 
 
 

E-book gratuito: Bici e Salute

È stato provato in moltissimi studi che l’esercizio fisico regolare è da considerarsi un vero e proprio farmaco, con effetto dose-risposta positivo sulla salute e il benessere psico-fisico della persona. Una guida pratica per ridurre la sedentarietà e migliorare la forma fisica con la bicicletta.
 
 

Meccanica

 
 
 

 
In questo articolo ci occuperemo di una tecnica per rigenerare dei cuscinetti sigillati che non scorrono al meglio, in modo da allungarne la vita utile, con un risparmio di tempo e soldi.

 
 
 
 

Fai come Adriana, Federico, Francesco e molti altri: partecipa al Masterclass di Meccanica di Bikeitalia e apri il tuo negozio di biciclette. 

Scopri di più

 
 
Corso
Specializzazione in Ruote
16 Novembre
Monza
 
PRENOTA
 
 
Corso
Meccanica Base 2
26 Novembre
Monza
 
PRENOTA
 
 

Mobilità Ciclistica

 
 
 

La mappa degli incidenti stradali di Bologna

Analogamente a quanto avevamo fatto per Torino, abbiamo utilizzato i dati Istat per costruire una mappa degli incidenti stradali di Bologna. 
 
 
 
 

La sicurezza stradale come impegno quotidiano

Stiamo seguendo da vicino il tour di Marco Scarponi in giro per l’Italia con il docufilm “Gambe”. Il 16 novembre 2019 a Cuneo per Bikeitalia.it sarà presente alla proiezione l’editore Paolo Pinzuti. 
 
 
 
 

Mobike diventa italiana e conquista l’Europa

Mobike, l’azienda cinese che ha portato il bike sharing a flusso libero in moltissime realtà del nostro Paese è diventata a tutti gli effetti italiana.
 
 
 
 
 
I ciclisti non avranno più la possibilità di transitare pedalando sul ponte, sia nel caso in cui questo sia pieno di pedoni oppure completamente vuoto.
 
 
 

Viaggiare

 
 
 
 
FIAB lancia la raccolta fondi per far nascere la Ciclovia AIDA (Alta Italia Da Attraversare), il collegamento leggero che parte da Moncenisio, in Piemonte fino a raggiungere Trieste.
 
 
 
 
 
L’Italia è un paese magnifico e che gode della più alta concentrazione di siti UNESCO al mondo. La bicicletta è il mezzo migliore per scoprirlo e per attraversare territori che  offrono cultura, arte, enogastronomia e paesaggi.
 
 
 
 
 
Per accedere alla Fiera del Cicloturismo è necessario registrarsi online: non perdere tempo in coda, fallo subito su fieradelcicloturismo.it
 
 
 
 
 

Corso di Formazione: Cicloturismo

Progettazione e promozione del Cicloturismo.
Venerdì 6 Dicembre - Milano
 
 
SCOPRI I CORSI BIKEITALIA - NUOVE DATE 2020
Bikeitalia.it è una testata giornalistica online edita da Bikenomist srl.
     
Via San Martino 5 , 20900 Monza
Copyright © 2019 all rights reserved.
bikeitalia.it | Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. | 039 894 7423
 
PREMIO VOLONTARIATO 2019 A LEGAMBIENTE. PDF Stampa E-mail
Scritto da Santoni Maurizio   
Venerdì 15 Novembre 2019 17:34

 Premio al volontariato 2019.
A Legambiente il riconoscimento per l'impegno profuso nella sensibilizzazione delle tematiche ambientali. 

 
 
 

Legambiente, insieme a Cometa, Avsi e Lega del Filo d’oro, è tra le quattro associazioni che sono state premiate al Senato dalla Presidente Elisabetta Casellati nell’ambito della prima edizione del Premio al volontariato 2019.

La motivazione:

“Per l’impegno profuso nella sensibilizzazione alle tematiche ambientali attraverso attività di educazione, formazione e partecipazione attiva in progetti concreti e diffusi capillarmente sul territorio.” 

 Il riconoscimento, promosso per valorizzare le eccellenze italiane, è stato ritirato dal presidente nazionale Stefano Ciafani a nome dei 100mila volontari dell’associazione impegnati in tutto il Paese.

"Siamo orgogliosi di ricevere questo premio"

 
 
 
LE TARTARUGHE MARINE HANNO BISOGNO DEL TUO AIUTO! PDF Stampa E-mail
Scritto da Santoni Maurizio   
Venerdì 15 Novembre 2019 17:30
 

Le tartarughe marine hanno bisogno del tuo aiuto.

 

A Natale, con un dono speciale,

puoi contribuire alle cure degli esemplari ricoverati
nei centri di recupero di Legambiente. 

 

 

 

Grazie alla collaborazione con il Consorzio Libera Terra Mediterraneo, puoi acquistare a 35 euro"TartaNatale" la confezione di prodotti biologici e di eccellenza coltivati nelle terre liberate dalle mafie.

Con questo dono speciale aiuterai Legambiente a finanziare le spese vive dei centri di recupero delle tartarughe marine, le medicine necessarie, gli interventi veterinari e le attività di monitoraggio dei nidi.

 

Nei nostri mari molte tartarughe muoiono ogni anno a causa della plastica, del traffico marittimo e delle catture accidentali.  Centinaia di esemplari vengono curati nei centri di recupero di Legambiente e rimessi in libertà. Vedere questi affascinanti animali riconquistare il mare, la loro casa, è una grandissima emozione. 

 
 
I CONSIGLI DI LEGAMBIENTE PER FESTEGGIARE IN MODO SOSTENIBILE. PDF Stampa E-mail
Scritto da Santoni Maurizio   
Martedì 12 Novembre 2019 19:25
 
 

Stai pensando a un dono speciale?

Stupisci amici e parenti con un regalo che sostiene una buona causa

 

Ad esempio, la confezione di Legambiente e Libera Terra che combina la difesa delle tartarughe marine con il gusto di prodotti coltivati su terreni confiscati alle mafie.

 

I CONSIGLI DI LEGAMBIENTE PER FESTEGGIARE IN MODO ECOSOSTENIBILE

 
 

Gli addobbi? Sostenibili!
Per quanto riguarda gli addobbi, visto che è difficile immaginare un Natale senza luci, meglio allora illuminarlo con i led o con lampadine a basso consumo di energia. Anche per l’albero o per decorare la casa è possibile realizzare addobbi con materiali naturali come legno, rafia, spago, pasta o con oggetti riciclati.

 

I prodotti di eccellenza.
Nello scegliere i regali, meglio optare per oggetti e prodotti provenienti da filiere certificate. Il Natale può essere anche un’occasione preziosa per conoscere e sostenere piccole realtà imprenditoriali e prodotti artigianali di qualità. 

 

Shopping sì ma in compagnia!
Il periodo delle feste è uno di quelli che generano più caos nelle nostre città. Per evitare inutili stress, preferisci il trasporto pubblico alla macchina o, se proprio non puoi farne a meno, scegli il car sharing o organizza un car pooling, che fa bene allo spirito e anche all’ambiente.

 

A Tavola.
Fai una spesa intelligente (aiutandoti con una lista dettagliata di quello che ti serve) e scegli prodotti tipici ‘Made in Italy’, di qualità e di stagione, a km zero, provenienti se possibile da agricoltura biologica o dal circuito del commercio equosolidale.

 

Usa e getta? No grazie!
Durante i pranzi e i cenoni di Natale e capodanno metti al bando stoviglie usa e getta e preferisci tovaglioli di stoffa a quelli di carta. Altro consiglio: non buttare gli avanzi ma consumali nei giorni successivi o riutilizzali come ingredienti per creare nuovi piatti.

 

Riciclo creativo
Per confezionare i regali basta un po’ di creatività: hai mai pensato per esempio di utilizzare carta di giornale, volantini pubblicitari e materiale di recupero per incartare i tuoi doni? O recuperare vecchi sacchetti di carta da rivestire e ritagli di vecchi libri o fumetti? Basta solo un pizzico di creatività.

 

Fine anno col botto?
In molte città i botti di Capodanno sono fortunatamente proibiti, ma se nella tua non è così, allo scoccare della mezzanotte non lasciare soli i tuoi amici a quattro zampe e, se possibile, falli riparare in casa, magari con un po’ di musica a coprire il rumore proveniente dall’esterno.

 
       

Legambiente Onlus

UfficioTesseramento

Via Salaria 403 - 00199 Roma

Tel. 06 86268316-7-8

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Giovedì 14 Novembre 2019 08:08
 
150 MILIONI DI BAMBINI MUOIONO DI MALNUTRIZIONE PDF Stampa E-mail
Scritto da Santoni Maurizio   
Martedì 12 Novembre 2019 18:38

150 milioni di bambini soffrono di malnutrizione, basta!

  • SAVE THE CHILDREN
  •  
    • Melissa Bianco ha firmato la petizione 34 minuti fa
    • Alessandra Sempreboni ha firmato la petizione 19 minuti fa
    • gilberta lolli ha firmato la petizione 07 minuti fa
    Firme: 4.184/150000
  • Ancora oggi, nel mondo, 150 milioni di bambini sotto i 5 anni soffrono di malnutrizione.
    Ogni 10 secondi uno di loro non sopravvive.
    Ogni anno 2,5 milioni muoiono nel loro primo mese di vita, circa 7 mila neonati al giorno.
    Numeri spaventosi e inaccettabili.

    La fame indebolisce il sistema immunitario dei più piccoli e li rende vulnerabili alle infezioni, portandoli spesso alla morte.

    Per fortuna non è stato così per Jacob, salvato da una grave forma di malnutrizione grazie ad un trattamento a base di cibo terapeutico.
    Quando è arrivato al centro nutrizionale di Save the Children Jacob era magrissimo, consumato dalla dissenteria e dalla fame, senza più la forza di alzarsi in piedi.
    “Non avevo i mezzi per provvedere alle cure per Jacob. Non c’era nulla che potessi fare se non guardarlo, impotente, morire” ci ha detto la mamma “Quando ho però scoperto che il centro di Save the Children era vicino al mio villaggio ho riacquistato la speranza”.
    Ci sono voluti 8 lunghi mesi per far riprendere Jacob. Ora per fortuna è guarito e come i bambini della sua età gioca, corre e ride insieme ai suoi fratelli e agli amici.

    Save the Children è in prima linea nella lotta alla malnutrizione. Allestiamo centri sanitari nei pressi dei villaggi più remoti curando i bambini che riusciamo a raggiungere con trattamenti a base di cibo terapeutico e, in presenza di infezioni, antibiotici.
    Anche le famiglie vengono coinvolte nel programma di cure e aiutate con scorte di farina e cibo da trasformare in pasti nutrienti.

    I bambini che arrivano nei nostri centri a volte sono così deboli e hanno così tanta fame da non riuscire nemmeno a camminare.
    Per questo Save the Children non si ferma.
    Nel 2018 abbiamo salvato 2,7 milioni di bambini con progetti di salute e nutrizione, ma dobbiamo fare di più. Vogliamo arrivare dove c’è più bisogno, nei villaggi più remoti dell’Africa così come nelle baraccopoli più povere dell’India. Vogliamo che nessun piccolo debba più morire per cause prevenibili o curabili e che ogni bambino abbia un futuro.

    Firma anche tu, unisciti a noi!

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 242